Il lavoro è già un impegno, e spesso noi ce la mettiamo tutta per peggiorare ulteriormente il nostro benessere durante, prima e dopo l’attività lavorativa.

Se vuoi vivere meglio fin da ora, ecco una lista di buoni consigli per dare subito una svolta decisiva.

 

1. Una buona colazione a casa migliora umore e rendimento lavorativo

La colazione costituisce un pasto fondamentale per cominciare bene la giornata. Per questo motivo, qualsiasi regime alimentare o dieta stiamo seguendo, è fondamentale nutrirsi prima di uscire di casa. Mai saltare la colazione, ed evitare anche di mangiare cibi confezionati al volante della propria auto.

 

2. Se lavori seduto, alzati ogni 2 ore

Rimanere seduti per più di due ore di seguito è estremamente dannoso per il nostro organismo che, invece, è programmato per camminare e muoversi. Oltre che nella classica pausa, approfitta di alcuni preziosi momenti, come ad esempio una telefonata, un documento da recuperare in un altro ufficio, un foglio da prendere alla stampante, per alzarti e muoverti, sgranchendo un po’ i muscoli. Se non ti accorgi di questo problema, uno smart watch può essere di grande aiuto, poiché ti avvisa quando stai troppo seduto.

 

3. Esegui lo stretching oculare ogni volta che puoi
Lo stretching oculare è un’attività fondamentale per chi lavora tutto il giorno di fronte ad un computer. Ogni qualvolta ci è possibile, fissiamo intensamente un oggetto lontano dalla nostra scrivania (se potessimo guardare fuori dalla finestra sarebbe ancora più bello) distendendo così i muscoli che regolano la vista.

 

4. Goditi la tua pausa pranzo!

Il pranzo, come la colazione, non può essere saltato e deve essere consumato in tranquillità, evitando di lavorare (aboliti quindi i panini mangiati davanti al pc). La pausa pranzo deve essere un momento in cui il cervello possa staccare, per rendere di più quando si riprende. Inoltre sarebbe meglio evitare cibi pesanti e grassi, che inciderebbero negativamente sul nostro rendimento pomeridiano.

 

5. Non diventare una scultura contemporanea in ufficio

Come stai seduto alla scrivania? Se guardi i tuoi colleghi in ufficio sicuramente li vedrai sdraiati sulla poltrona, con la testa che sbuca davanti alla tastiera, o ancor peggio curvi, con la testa che sta per entrare fisicamente nel monitor. La schiena dovrebbe mantenere la sua curva naturale durante tutta l’attività lavorativa. Le posture scorrette possono provocare danni gravissimi alla nostra colonna vertebrale, e potremmo accorgercene solo quando ormai il danno è fatto (come nel caso di ernie lombari).

 

6. Non accavallare le gambe

Accavallare le gambe ci fa sentire più comodi ma non tutti sanno che in questo modo ne risentono la schiena, il nervo sciatico (che viene compresso) ed inoltre la pressione sanguigna, che aumenta. Meglio credere di essere più scomodi ma esser certi di stare meglio.

 

7. Finisci almeno una bottiglia di acqua al giorno

Spesso, presi dalla foga degli impegni e dei compiti, ci dimentichiamo di bere. La disidratazione è un male silente che incide sul nostro umore e sul nostro rendimento, oltre che sulla nostra salute. Ci sono app utilissime che controllano quanta acqua beviamo, in modo da dirci se siamo già disidratati oppure no. Provate a scaricarne qualcuna e rimarrete stupiti! Un consiglio? Mettete una bella bottiglia di acqua sulla scrivania: a fine giornata deve essere finita!

 

8. Fai almeno 150 minuti alla settimana di esercizio fisico

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha fissato come limite minimo di movimento 150 minuti a settimana. Questi minuti preziosi devono essere spesi in un’ attività pianificata, strutturata e ripetitiva: che sia essa camminata, corsa, palestra o altro, l’importante è mettersi in moto! Se possiamo permetterci di spaventarti un pochino, sappi che solo in Europa 1.000.000 di morti (e non abbiamo esagerato con gli zeri) sono causate ogni anno dall’assenza di attività fisica. (fonte OMS)

 

Quindi ora alzati e cammina almeno 20 minuti al giorno, inclusi sabati e domeniche.